FISPMED Network

Home » chi siamo » obiettivo strategico

obiettivo strategico

Il network Fispmed intende sempre più favorire la società della conoscenza che deve essere un motore dell’azione a favore dello sviluppo sostenibile. Uno sforzo particolare deve essere condotto nel campo dell’istruzione e della formazione del maggior numero di persone, per stimolare un cambiamento comportamentale e dotare i cittadini delle competenze necessarie per conseguire gli obiettivi fissati dalla strategia 2030 indicata dalle Nazioni Unite.

Vogliamo inoltre che l’innovazione scientifica e tecnologica sia incoraggiata, soprattutto attraverso programmi quadro di ricerca e sviluppo collegando le università, gli istituti di ricerca, le aziende e i responsabili pubblici.

Gli strumenti finanziari ed economici sono parimenti un modo per dare vita ad un mercato con prodotti e servizi meno inquinanti e per cambiare il comportamento del consumatore. I prezzi devono quindi riflettere i reali costi ambientali e sociali, mentre le misure fiscali si dovrebbero applicare al consumo di energia e di risorse e/o all’inquinamento. Il sostegno finanziario proveniente da fondi pubblici o privati per lo sviluppo del Mediterraneo Mar Nero dovrebbe inoltre essere il risultato di un costante confronto, dialogo con un obiettivo di coordinamento tra Istituzioni Internazionali (Unione Europea, Unione per il Mediterraneo, Banche di sviluppo regionale etc.) e gli Stati membri per poter avere la massima efficacia.

Una migliore comunicazione permetterà di coinvolgere i cittadini e le imprese. Il network Fispmed desidera sottolineare l’importanza del dialogo sistematico con i consumatori e la consultazione dei paesi terzi, al fine di mobilitare gli sforzi di tutti i soggetti. Dobbiamo incoraggiare i partenariati tra i vari soggetti, comprese le autorità pubbliche (europee, mediterranee e nazionali), le imprese e i cittadini (comprese le organizzazioni non governative).

_________________

The Fispmed network increasingly wants to favour the knowledge society that has to be a driving force of the action in favour of sustainable development. A particular effort must be made in the training and educational field of the most number of people to boost a behavioural change and to provide citizens with the necessary competences to achieve the goals set up by the 2030 strategy indicated by the United Nations.

We also want that the scientific and technological innovation is encouraged, above all through research and development framework programmes connecting universities, research institutions, enterprises and public leaders.

The financial and economical instruments are equally a way to give rise to a market with less polluting products and services and to change the consumers’ behaviour. Therefore, the prices must reflect the real social and environmental costs, while tax measures should be applied to the energy and resources consumption and/or to the pollution. Moreover, the financial support coming from public or private funds for the development of the Mediterranean-Black Sea should be the result of a constant confrontation and dialogue for a coordination between international institutions (European Union, Union for the Mediterranean, regional development banks, etc.) and the Member States in order to have the greatest effectiveness.

A better communication will enable to involve citizens and enterprises. The Fispmed network wants to underline the importance of the systematic dialogue with consumers and the consultation of the third countries in order to mobilize the efforts of all the subjects. We have to encourage the partnerships between the subjects, including the public European, Mediterranean and national authorities, the enterprises and the citizens (including the NGOs).

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: